Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia.

Stemma Famiglia Acton

 Famiglia Acton

Arma: di rosso a due leoni illeoparditi d'argento l'uno sull'altro, accompagnati da nove crocette d'oro ricrociate, poste e ordinate in palo 3, 3, 3 in capo, in punta e in mezzo ai due animali.

John Francis Edward Acton
John Francis Edward Acton
(Collezione Bernardo Leonardi-Napoli)

Un ramo della famiglia Acton si trasferì a Napoli nel 1778 su invito di re Ferdinando IV di Borbone; fu ascritta al Libro d’oro napoletano ed aggregata al Patriziato del Seggio di Capuana nel 1802.
Il capostipite del ramo napoletano fu  JOHN FRANCIS EDWARD (1736 † 1811, 6° barone Acton alla morte del cugino RICHARD Acton, nominato nel
1778 Direttore della Real Segreteria della Marina napoletana e nel 1789 Ministro degli Esteri con funzione di Presidente del Consiglio; il suo compito principale fu la riorganizzazione la Flotta della Marina Napoletana. 
Nemico acerrimo dei francesi, favorì una politica filo-inglese-austriaca e, quindi,  divenne il favorito della regina Maria Carolina d’Austria, moglie di Fernando.
Fu Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro, dell'Ordine di Santo Stefano e dell'Ordine di San Gennaro nel 1780.
L'Acton ebbe, tra l'altro, il merito di far realizzare nel 1781 il primo Atlante Marittimo del Regno di Napoli, completo delle coste del Meridione d'Italia da Gaeta ad Ancona, con il punto cardinale del nord nella posizione alta del foglio, alla maniera degli inglesi.
Sino a quel momento, l'orientamento delle carte era condizionato dalle dimensioni, dall'estetica del disegno e da ragioni religiose.

L'opera, composta da 25 matrici di rame, fu realizzata a Napoli dall'Ufficio topografico del Regno delle Due Sicilie, grazie alla maestria di astronomi, topografi e piloti della marina. Le matrici, insieme alle stampe originali, sono esposte nella sala Dorica di Palazzo Reale, sono considerate di sommo valore artistico e storico.

Napoli - la dimora del ministro Acton  nel 1798
Napoli - la dimora del ministro Acton nel 1798


JOSEPH EDWARD (1737 † 1830), patrizio napoletano,  nel 1802 fu nominato Luogotenente Generale del Re di Napoli Ferdinando IV e Governatore di Gaeta.
CARLO GENNARO (Napoli, 1803 † ivi, 1846), figlio di John Francis Edward, intraprese la carriera ecclesiastica e nel 1842 fu nominato cardinale.
GUGLIELMO (Castellammare di Stabia, 1825 † Napoli,1896),  fu vice ammiraglio della Regia Marina,  Ministro della marina Italiana e nel 1871 Senatore del Regno d’Italia.
FERDINANDO (1832 † 1891), fu ufficiale della marina del Regno delle Due Sicilie e di quella sarda successivamente; nel 1880 fu senatore del Regno d’Italia nel 1883 divenne Ministro della Marina.

Napoli - Darsena Acton
Napoli - Darsena Acton, così intitolata in ricordo di Don Ferdinando Acton (1832-1891)


RUGGIERO EMERICK Acton (Napoli, 1834 † ivi, 1901), intraprese la carriera militare e fu nominato tenente di vascello della Marina delle Due Sicilie; simpatizzante della causa per l’unità d’Italia, passò alla Marina sarda e partecipò, a bordo della fregata Garibaldi, ex nave della flotta napoletana col nome Borbone, all’assedio di Gaeta nel 1860.
                                                                          
                                                                             
Lord Ruggiero Emerik Acton
ALFREDO (Castellammare di Stabia, 1867 † Napoli, 1934), fu nominato barone Acton  nel 1925, fu decorato con numerose medaglie per aver combattuto in Africa, in Estremo Oriente, nella guerra italo-turca e nella I Guerra Mondiale; sposò a Napoli nel 1907 Donna Livia Giudice Caracciolo, principessa di Leporano.
AMEDEO (Napoli, 1871 † ivi, 1938), ammiraglio, decorato di due medaglie d’argento, nel 1926 fu autorizzato ad usare
maritali nomine il titolo di principe di Villa Santa Maria, città in Abruzzo Citra, avendo preso per moglie a Napoli nel 1900 Donna Anna Giulia Giudice Caracciolo Principessa di Villa Santa Maria.
FRANCESCO EDUARDO MARIA (1910 † 1997), dei principi di Leporano, figlio di Alfredo (1867 † 1934), fu direttore del Museo “Gaetano Filangieri” e del Museo “Correale di Terranova”; divenne governatore del ricostituito Real Monte di Manso. Alla morte della madre, donna Livia Giudice Caracciolo,  ereditò il titolo di principe di Leporano.
 

FAMIGLIE IMPARENTATE CON CASA ACTON


del BALZO
: Ferdinando (1908 † 1979), barone Acton, sposò donna Emilia del Balzo dei duchi di Presenzano.
BECCADELLI: Laura (1829 † 1915) sposò. in prime nozze, a Napoli nel 1847 Don Domenico Beccadelli di Bologna dei Principi di Camporeale.
GIUDICE: Alfredo (1867 † 1934) sposò donna Livia Giudice Caracciolo, principessa di Leporano; AMEDEO (1871 † 1938) sposò nel 1900 Donna Anna Giulia Giudice Caracciolo Principessa di Villa Santa Maria.
PIGNATELLI: Riccardo (1827 † 1858), sposò a Napoli nel 1848 Donna Irene Pignatelli di Cerchiara dei Principi di Noia 

Per la genealogia si consiglia di consultare le tavole genealogiche redatte da Serra di Gerace e per Carlo e Francesco Acton il Registro della “Real Commissione dei Titoli di Nobiltà” – Archivio di Stato di Napoli.


Casato inserito nel 2° Volume di "LA STORIA DIETRO GLI SCUDI"

Copyright © 2007 www.nobili-napoletani.it - All rights reserved
 

*******************

  Elenco Famiglie nobili - dalla A alla B Elenco Famiglie nobili - lettera C

STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:

Elenco Famiglie Nobili - dalla Lettera D alla lettera H Elenco Famiglie nobili - dalla I alla N
  Elenco Famiglie nobili - dalla O alla R Elenco Famiglie nobili - dalla S alla Z

*******************

Cosa dicono i quotidiani Pubblicazione libri Eventi