Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia. 

Stemma Famiglia Como

Famiglia Como

Arma: d'azzurro al crescente montante d'argento,  accompagnato da tre stelle d'oro, due in capo e una in punta.

Le origini della Famiglia Napoletana Como o Cuomo risalgono al XIII secolo.

Stemma Famiglia Como
© Napoli - piazza Museo Filangieri

Stemma dei Como, duchi di Casalnuovo, posto in alto su un angolo di Palazzo Como, oggi Museo Filangieri - sec. XV

parcicolare balbone con al centro l'arme della Famiglia Como
© Napoli - piazza Museo Filangieri, 269

Particolare balcone con al centro l'arme della Famiglia Como, nel sec. XV feudatari di Carife e Casalnuovo e dal 1710 duchi di Casalnuovo.
La famiglia Como possedeva la cappella gentilizia in Napoli nella chiesa
della Disciplina della Santa Croce; vari componenti del Casato infatti erano confratelli dell’ Augustissima Compagnia, prima arciconfraternita laicale sorta a Napoli nel 1290 con il silenzioso auspicio del Pontefice Nicolò III, al secolo Giovanni Gaetano Orsini (1216 1280), ricordato anche da Dante (Inferno, XIX, 70-72).
L’istituzione che fin dalle origini ha operato per il bene della collettività, assistendo i più bisognosi, vanta tra i suoi membri i Papi Clemente XIV, Pio IX, Leone XIII, Pio X e il fior fiore della nobiltà, con innumerevoli  togati, uomini d'arme, pubblici reggitori, esponenti delle lettere e delle arti, tra i quali spiccano Jacopo Sannazaro (1455
1530),  i Cardinali Rinaldo Brancaccio (nel 1384 fece erigere la prima navata della chiesa) e Astorgio Agnese, e il duca di Maddaloni  Domenico Marzio Carafa, Priore dell’arciconfraternita nel 1724.

Nell’oratorio vi sono le insegne delle famiglie aggregate alla Compagnia della S. Croce decorate nel pavimento in piastrelle di ceramica e sugli scudi ovali in legno inseriti nel fregio del cassettone ligneo del soffitto.


© Napoli - Arma della Famiglia Como dipinta su piastrella maiolicata

La Famiglia risulta aggregata come montista al Real Monte di Manso dal 14 agosto 1748.
Laura Como (1840 Casalnuovo, 1875), duchessa di Casalnuovo (oggi come di Casalnuovo di Napoli) figlia del duca Vincenzo, Ufficiale al servizio dei Borbone, sposò Federico Berlingieri, nobile dei marchesi di Valle Perrotta e nobile di Crotone; il figlio Roberto ereditò il titolo di duca di Casalnuovo.
Luigi Como dei duchi di Casalnuovo, nato nel 1831, figlio di Antonio e di Maria Giuseppe dei conti Marulli, sposò nel 1864 Giulia Lopez.

Per eventuali approfondimenti si consiglia di consultare gli Affari della “Real Commissione dei Titoli di Nobiltà”.


Continua nel sesto volume in preparazione di "LA STORIA DIETRO GLI SCUDI"
 

Copyright © 2007 - All rights reserved 
 

*******************
STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:
Elenco A - B  /   Elenco C   /   Elenco D - H 
Elenco I - N /  Elenco O -R  /  Elenco S -
Z
*******************

SEDILI DI NAPOLI   CASE REGNANTI   ELENCO TITOLI
MEDIA   PUBBLICAZIONI   EVENTI  
ELENCO ANALITICO NOMI   MERCATINO ARALDICO   MAPPA DEL SITO
STEMMARIO   ORDINI CAVALLERESCHI

SCOPO   FONTI   CONTATTI   LINKS
HOME PAGE