Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia. 

Eventi - 2

31 MAGGIO 2011


Scafati - S.A.R. il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie in visita al restaurato Real  Polverificio Borbonico.
Il Real Polverificio, importante complesso architettonico, fu realizzato per volontà di re Ferdinando II di Borbone tra il 1851 e il 1860; andato in rovina per abbandono da più di un secolo, è stato egregiamente ristrutturato ed inaugurato il 17/11/2010.


Scafati  - il Real Polverificio Borbonico


Il popolo di Scafati non ha dimenticato che Ferdinando II diede impulso alla nascente industria tessile, rese navigabile l’ultimo tratto del fiume Sarno, incanalò tra argini sicuri il Rio Sguazzatorio, bonificò e rese fertile una vasta zona malsana.

Il 31 Maggio 2011 un folto gruppo di persone ha accolto S.A.R. il Principe Carlo di Borbone, in visita al Real Polverificio dove è stata scoperta una lapide restaurata, e alla scuola primaria intitolata a "Ferdinando II di Borbone".

Gli studenti hanno ringraziato S.A.R. per la visita con "...l'augurio che continui ancora per lunghissimi anni a tenere alta la fiaccola della dignità storica del nostro popolo".
 

Si ringrazia per le immagini il marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli.
 

22 e 23 OTTOBRE 2011


Napoli, via Pozzuoli n° 5 - Museo del Mare - Mostra Concorso Nazionale di Modellismo Statico - Rassegna del modellismo napoletano.


http://www.museodelmarenapoli.it/index.html

 

20 APRILE 2012


Napoli, Castel Nuovo - Biblioteca Società Napoletana di Storia Patria:

Il convegno avente per tema la figura del duca Gennaro Sambiase, aristocratico di nascita e democratico con i più umili, è stato introdotto dal Prof. Giuseppe Galasso.

Molto apprezzati gli interventi:
Vittoria Fiorelli, Tra nazione e municipio. Il duca di San Donato e la Napoli di fine secolo.
Giovanni Brancaccio, Il patriota San Donato.

Luigi Musella, San Donato nell'età del trasformismo.
Rosario Rusciano, Il sindaco del popolo.
Sergio Villari, La città: urbanistica e progetti.

Al termine, Claudia Rusciano ha presentato il suo CD Rom: Un sindaco patriota, a cura di Claudia Rusciano.
 

23 aprile 2012
Guardia d’Onore alle Reali Tombe dei Sovrani Borbone


Il 23 aprile 2012 la delegazione di Napoli e della Campania del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio,  ha proclamato la ricostituzione del Corpo della Guardia d’Onore, nella Basilica di Santa Chiara, Panteon delle tombe Reali di Casa Borbone delle Due Sicilie, dove sono conservati i resti mortali di Ferdinando I, Francesco I, Ferdinando II e Francesco II.
La Cappella fu scelta da Carlo di Borbone e Maria Amalia di Sassonia nel 1742 per la sepoltura della loro figlia Maria Giuseppa Antonia. Sono sepolti nella cripta, insieme ad altri, 21 tra principi e principesse di Casa Borbone, quattro sovrani con le loro consorti.
Nel 1984 furono collocati i resti mortali di Francesco II, di sua moglie Maria Sofia e della loro unica figlia Maria Cristina.

© foto proprietà www.nobili-napoletani.it

© foto proprietà www.nobili-napoletani.it

Il Picchetto d’Onore sarà presente il:
20 gennaio,  genetliaco di S.M. il Re Carlo di Borbone

17 marzo,  celebrazione del Soldato Napolitano

23 aprile,  festa di San Giorgio Martire

22 maggio,  anniversario della morte di S.M. il Re Ferdinando II di Borbone
25 giugno, investiture dei nuovi Cavalieri e Dame alla presenza delle Loro Altezze Reali il Principe Carlo di Borbone, Duca di Castro e la Principessa Duchessa di Castro

14 settembre, festività dell’esaltazione della Santa Croce

4 ottobre, genetliaco di S.M. la Regina Maria Sofia Wittelsbach di Borbone

10 ottobre, inizio del Regno di S.M. il Re Ferdinando IV

4  novembre, festività di San Carlo onomastico di S.A.R il Principe Carlo Gran Maestro

27 dicembre, anniversario della morte di S.M. il Re Francesco II di Borbone

Ad ogni celebrazione il numero dei Cavalieri, che indosseranno il mantello, ciascuno secondo il proprio Grado e Categoria con guanti bianchi, sarà quello di due posti all’entrata della Cappella di San Tommaso, più un numero variabile di Cavalieri che presenzieranno prendendo posto nelle prime file di panche della Basilica.
La Bandiera ed il Labaro saranno  collocati nella Real Cappella o atrove nella Basilica, come da disposizione della Reale Cancelleria e del Padre Guardiano della Basilica di Santa Chiara.

Quando verrà suonato l’Inno Reale tutti i Cavalieri staranno in piedi sull’attenti o con mano destra sul petto sotto il mantello.

Per il S.M.O. Costantiniano, la presenza dei Cavalieri,  è un atto dovuto che Napoli deve al ricordo di un casato illuminato che ha saputo dare alla città e al Sud Italia un periodo pregno di primati, in campo industriale, artistico, sociale e che assume un significato quanto mai attuale in considerazione del momento delicato che gli antichi popoli delle Due Sicilie vivono oramai da troppi anni.

Eventi - 1^ Parte Eventi - 3^ Parte


*******************

  Elenco Famiglie nobili - dalla A alla B Elenco Famiglie nobili - lettera C

STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:

Elenco Famiglie Nobili - dalla Lettera D alla lettera H Elenco Famiglie nobili - dalla I alla N
  Elenco Famiglie nobili - dalla O alla R Elenco Famiglie nobili - dalla S alla Z

*******************

Cosa dicono i quotidiani Pubblicazione libri Eventi