Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia. 

Stemma Famiglia Quaranta

Pagina realizzata dal dott. Gianpaolo Quaranta di Fusara
( http://www.youtube.com/user/shadow75sa )
( http://www.facebook.com/JeanPaulFusara  )
"Affinché la gloria di quelli che fecero grande il lustro di casa Quaranta non si perda sempre più col passare di questi tristi tempi, vuolsi qui brevemente illustrare la storia di questa nobile famiglia per la quale il pregio delle lettere superò il valore delle armi."

I Rami di  Casa Quaranta-2 Parte

QUARANTA di 
SAN SEVERINO CILENTO

QUARANTA
del BAGLIVO

QUARANTA-MIRABELLI- CENTURIONE

QUARANTA MIRABELLI
CENTURIONE
PANNOLA

QUARANTA PANNOLA GUARINIELLO de VIO

QUARANTA UDA SCOT

QUARANTA STRANG de NUNE

QUARANTA-GHEZZI

QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-DOLCI

QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-KESSLER

QUARANTA-GHEZZI NATALE

QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE

QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI

QUARANTA di ROCCA MAZZITELLI LAHOVARY

QUARANTA-GRIMALDI

QUARANTA GRIMALDI FERRARA di SILVI

QUARANTA del GALDO

QUARANTA di TORINO

 

                                                               QUARANTA di SAN SEVERINO CILENTO
                                                                  (Ramo Napoletano della Famiglia Quaranta)
Titoli Ufficiali:
Nobile (mf), Nobile dei Conti (mf), Nobile dei Baroni di San Severino,          Patrizi di Salerno, Nobili Napoletani, Nobili dei Signori di Fossalopara.

Il ramo dei Quaranta baroni di San Severino Cilento è sicuramente il più illustre di tutti, infatti ad esso appartiene il famosissimo archeologo Bernardo.
Capostipite del ramo di San Severino Cilento fu:
il Magnifico
donno
ONOFRIO II QUARANTA (vedi Quaranta del Galdo) (vedi ritratto) (vedi "Il Feudo di San Severino Cilento")
nobile dei Signori di Fossalopara
1°Barone di San Severino Cilento, dal 17 marzo 1794.
Terzogenito di Francesco Ferdinando e nipote di Onofrio I Ascenzio Quaranta
Onofrio II nacque in Santi Quaranta il 6 maggio 1734, divenne anch'egli sindaco di Cava, come il nonno Onofrio I, e in questo suo ufficio amministrò con savio accorgimento le rendite del comune tanto da ricevere un attestato nel quale i decurioni della città di Cava, lodando l'onestà e la perizia di don Onofrio, gli concessero 1500 ducati, i quali ad ulteriore conferma della nobiltà d'animo sua Onofrio devose per la pubblica panificazione.
La primiera attività di D.Onofrio fu quella di mercante di tele e panni, nonchè quella di costruttore edile, attività imprenditoriali che già da generazioni arricchivano casa Quaranta.
Onofrio acquistò il palazzo Gagliardi di Casalicchio al n°32 del borgo Scacciaventi di Cava de' Tirreni.
Onofrio II acquistò il 17 marzo del 1794 la Baronia di San Severino Cilento, feudo che trasmise ai suoi discendenti.

Sposò la magnifica donna Elia del Baglivo dei baroni di Casigliano e Perdifumo Cilento
                                                                           TORNA ALL'INDICE

 

                                                                  QUARANTA-del BAGLIVO
Dall'unione di Don
Onofrio II, 1°Barone di San Severino Cilento, e donna Elia del Baglivo, nacquero:
1) il Magnifico
donno
SALVATORE QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo
2) il Magnifico
donno
GIOVAN CAMILLO QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.  Sposa in prime nozze Francesca Ferrara e in seconde nozze Maria Antonia Borrelli.
3) il Magnifico
donno
GIUSEPPE I QUARANTA-del BAGLIVO
2°Barone di San Severino Cilento

Sposò in prime nozze la marchesa Maria Veronica Mirabelli-Centurione di Amantea e, in seconde nozze, donna Maria Carmela Ghezzi contessa di Poggioaquilone, Zollino, Rocca, Foresta, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano
4) il Magnifico
donno
FRANCESCO QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.
Sposa Natalina Pagano.
5) il Magnifico
donno
NICOLA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.
Parroco Reverendo.
5) la Magnifica
donna
ELEONORA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.
Sposa Leonardo de Marino.
6) la Magnifica
donna
CASIMIRA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.
Monaca.
7) la Magnifica
donna
LUCREZIA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo.  Sposa il marchese di Castelnuovo Cilento magnifico don Antonio Atenolfi.
8) la Magnifica
donna
MADDALENA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo
9) il Magnifico
donno
GIOVANNI MICHELE MARIA QUARANTA-del BAGLIVO
nobile dei baroni di San Severino Cilento, Casigliano e Perdifumo. 

Nato nel Casale di Santi Quaranta nel 1776; studiò Teologia e ne divenne dotto maestro; esercitò l'apostolato dal pergamo.
A soli 7 anni vestì l'abito Agostiniano a San Giovanni a Carbonara.  Compiuto il quinto lustro fu nominato superiore della casa Agostiniana del Cilento.
Divenne Priore in Gaeta, ove durante il celebre assedio si distinse per opere di pietà. Soppressi gli Ordini Religiosi, si rifugiò nel convento del Cilento dove era stato in giovane età Superiore.
Ritornati i Borbone a Napoli, gli fu affidata, per intercessione dell'Arcivescovo di Napoli Cardinale Ruffo, la chiesa di San Carlo, e grazie a Fra' Michele Quaranta l'Ordine degli Agostiniani fu ripristinato in Napoli.  Per i suoi meriti il Pontefice Gregorio XVI gli inviò il cappello vescovile che tuttavia Fra' Michele rifiutò.
La Regina di Sardegna lo ebbe come suo confessore, ed ugualmente il Nunzio Apostolico Monsignor Giustiniani.
Morì come Vicario Generale dell'Ordine Agostiniano, il 23 febbraio 1857, fu sepolto nella chiesa della Maddalenella degli Spagnuoli in Napoli, sul suo sepolcro fu dettata una lunga e dotta iscrizione dal nipote di lui, archeologo Bernardo Quaranta di San Severino.
Durante il funerale di Fra' Michele, fu anche letto da Monsignor Salzano un bellissimo Elogio scritto dallo stesso Monsignore in ricordo delle virtù del Frate.

                                                                               TORNA ALL'INDICE

 

                                                     QUARANTA-MIRABELLI-CENTURIONE
Don GIUSEPPE I QUARANTA-del BAGLIVO, 2°Barone di San Severino Cilento. Nato nel Casale di Santi Quaranta in Cava il 23 marzo 1788.  Trasferitosi in Napoli in giovanissima età venne educato nel collegio dei nobili di San Giovanni a Carbonara. Laureatosi in giurisprudenza fu ottimo e valente avvocato.  Fu nel 1804 Governatore del Monte fondato da Vincenzo della Monica e nel 1809 divenne l'ultimo Governatore del monte istituito da Luciano Quaranta.
Il 16 marzo 1794 sposò in prime nozze la marchesa Maria Veronica Mirabelli-Centurione di Amantea, ed in virtù di tale matrimonio gli fu concessa dal padre barone Onofrio II Quaranta, la baronia di San Severino Cilento.
Figli del barone Giuseppe e della marchesa Maria Veronica furono:
1) Il Magnifico
Archeologo
donno
BERNARDO I QUARANTA-MIRABELLI-CENTURIONE (vedi ritratto, vita)
3°Barone di San Severino Cilento
Nacque in Napoli il 14 febbraio 1796.
2)Il Magnifico
donno
FRANCESCO SAVERIO I
QUARANTA-MIRABELLI-CENTURIONE
nobile dei Baroni di San Severino Cilento. Nato a Napoli nel 1799.
Studiò sotto la guida del fratello Bernardo I ed a soli 26 anni ebbe la Cattedra di Diplomatica nella Regia Università di Napoli; tale nomina gli fu confermata il 28 ottobre 1826. Poco dopo fu anche nominato Capo Divisione dell'Archivio Diplomatico del Regno di Napoli. Il Re Francesco I volle affidargli una delicatissima commissione riguardante la Reale Corona, per questo affare Francesco Saverio I si recò nell'Archivio della Trinità di Cava.
Tuttavia i Benedettini non volevano far accedere il Quaranta nel loro Archivio e così presentarono ricorso al Re, il quale confermò l'incarico a Franceso Saverio I e così questi poté riordinare l'intero Archivio.  Ebbe in premio per i servigi resi alla Corona, la Croce di Francesco I.  Fu socio dell'Accademia Ercolanese, morì prematuramente a soli 32 anni nel 1830.
Lasciò molte opere inedite ed incomplete concernenti la storia della sua patria
.
3) la Magnifica
donna
ENRICHETTA QUARANTA-MIRABELLI-CENTURIONE
nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nata in Napoli il 1 luglio 1802.
Coniugata con il Consigliere Raffaele Olay.

                                                                         TORNA ALL'INDICE

 

                                               QUARANTA-MIRABELLI-CENTURIONE-PANNOLA
Don Bernardo I Quaranta-Mirabelli-Centurione (vedi ritratto , vita),
3°Barone di San Severino Cilento, sposò il 3 marzo 1842 la baronessa Maria Pannola ed ebbe a figliuolo:
il Magnifico
donno
FRANCESCO SAVERIO II QUARANTA-PANNOLA
4°barone di San Severino Cilento.
Nato il 21 novembre 1845; Consigliere Comunale della città di Napoli, Commissario Regio di diversi luoghi pii, Vice-Sindaco della Sezione di Porto.

                                                                           TORNA ALL'INDICE

 

                                                  QUARANTA PANNOLA GUARINIELLO de VIO
Don Francesco Saverio II Quaranta-Pannola,
4°barone di San Severino Cilento, sposa l'8 febbraio 1868 Anna Guariniello de Vio figlia del Colonnello Cavalier Giacomo.
Dalla loro unione nascono:
1) Il Magnifico
donno
BERNARDO III GIUSEPPE MICHELE QUARANTA-PANNOLA-GUARINIELLO de VIO  (vedi foto)
5°barone di San Severino Cilento.
Nato a Napoli il 17 settembre 1870. Residente in Peterbourough, Northants UK.  

2) la Magnifica
donna
MARIA VERONICA CARMELA QUARANTA-PANNOLA-GUARINIELLO de VIO , nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nata in Napoli il 20 febbraio 1873.
Coniugata in Portici il 19 agosto 1903 con il magnifico don Salvatore Pignatelli dei duchi di Montecalvo.
3) la Magnifica
donna
BEATRICE FEDERICA CARMELA QUARANTA-PANNOLA-GUARINIELLO de VIO , nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nata in Napoli il 13 luglio 1875 sposa un Formica di Cirene.

                                                                                    TORNA ALL'INDICE

 

                                                                          QUARANTA UDA SCOT
Don Bernardo III Giuseppe Michele Quaranta-Pannola-Guariniello de Vio, nato a Napoli il 17 settembre 1870, 5°barone di San Severino Cilento (vedi foto),
sposa in Londra il 13 febbraio 1901 Elisa Caterina Uda-Scott, ed ha per figli:
1) il Magnifico
Cavaliere Grande Ufficiale di Giustizia dell'Ordine Militare Ospitaliero di San Lazzaro, di Gerusalemme e Malta
donno
BERNARDO IV QUARANTA-UDA-SCOTT
6°barone di San Severino Cilento.
Nato a Kensington-Londra il 1 febbraio 1902.
Completamente disinteressato della sua famiglia, visse a Londra insegnando francese ed italiano, vendette ad un albergatore americano il suo titolo di barone e con i soldi ricavati andò a vivere come nomade in Africa facendo perdere le sue tracce.

2) la Magnifica
donna
ANNA MARIA QUARANTA-UDA-SCOTT
nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nata a Londra il 9 giugno 1903.
Non sposata, alla sua morte lasciò alcuni ritratti di casa Quaranta al fratello Francesco Saverio.

3) Il Magnifico
donno
FERDINANDO QUARANTA-UDA-SCOTT, nobile dei baroni di San Severino Cilento, detto "Nanditto"
Nato a Londra il 15 dicembre 1904.
Molto legato al nome della famiglia, si sposa a Roma il 5 giugno 1930, torna in Inghilterra dove muore lasciando una cospicua eredità al figlio:

3-A) Il Magnifico
donno
MASSIMO MARIA FERDINANDO detto FRANK QUARANTA di SAN SEVERINO (vedi fotografia)
nobile dei baroni di San Severino Cilento.

figlio:
Il Magnifico
donno
ROBERT QUARANTA di SAN SEVERINO, nobile dei baroni di San Severino Cilento.

4) la Magnifica
donna
MARYBELLE QUARANTA-UDA-SCOTT, nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nata a Portici (NA) il 7 Febbraio 1907.
Suora nell'ordine dei Benedettini.
5) Il Magnifico
donno
FRANCESCO SAVERIO QUARANTA-UDA-SCOTT, nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nato in New York l'1 dicembre 1910.

                                                                            TORNA ALL'INDICE

 

                                                                   QUARANTA STRANG de NUNE
Don
Francesco Saverio Quaranta-Uda-Scott,  nobile dei baroni di San Severino Cilento, sposa in Kensington-Londra Jane Strang de Nune da cui nasce:
1) Il Magnifico
donno
PHILIP THOMAS QUARANTA-STRANG de NUNE, nobile dei baroni di San Severino Cilento.
Nato in New York l'1 aprile 1953.
Figlio:
Il Magnifico
donno
SEVERIN QUARANTA di SAN SEVERINO, nobile dei baroni di San Severino Cilento.

                                                                            TORNA ALL'INDICE

 

                                                                       QUARANTA-GHEZZI
Don
Giuseppe I Quaranta-del Baglivo, 2°Barone di San Severino Cilento, sposa in seconde nozze la magnifica donna Maria Carmela Ghezzi contessa di Poggioaquilone, Zollino, Rocca, Foresta, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano ed ebbe per figli:
1) Il Magnifico
donno
DOMENICO VINCENZO MARIA QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento
Conte di Poggioaquilone dei duchi di Carpignano.
Nato a Napoli il 30 settembre 1805.
Il titolo di conte di Poggioaquilone derivò a Domenico a causa dell'estinzione della famiglia Ghezzi con la morte del conte Luigi Ghezzi germano di Maria Carmela
.
2) la Magnifica
donna
MARIA TERESA QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli l'11 agosto 1811.
Sposa don Pasquale dei marchesi Apicella.
3) il Magnifico
donno
CARLO QUARANTA-GHEZZI. nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato a Napoli nel 1812.
Fu dottore in utroque iure e docente nell'Università di Napoli di letteratura greca.
Sposò la nobildonna Francesca Amalfi; morì prematuramente il 12 agosto 1848.

4) Il Magnifico Commendatore, Cavaliere, Frate
donno
FEDERIGO MARIA GIROLAMO QUARANTA GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano. 
Nato in Napoli il 15 settembre 1817. Fu buon cultore delle lettere e dottore in legge, bibliotecario della Società Reale di Napoli, membro della Reale Accademia istorica di Madrid.  Il 22 giugno 1871 passa l'abito di giustizia di San Giovanni in Gerusalemme, nel quale ordine fa solenne professione nel 1874.  Viene prescelto dall'Assemblea Gran Priorale di Napoli nel 1875, come rappresentante del Priorato in qualità di membro del Gran Consiglio del Magistero in Roma, durante tale ufficio, assume per volere del Gran Maestro l'incarico di Segretario della veneranda Lingua Italiana; gli viene altresì assegnata la commenda di Vizzini in Sicilia.
E' Cavaliere dei giustizia dell'Ordine Costantiniano di Napoli;
Commendatore dell'Ordine di Carlo III di Spagna, dell'Ordine di Piano, dell'Ordine di San Gregorio Magno, dell'Imperiale Ordine di Sant'Anna di Russia, e di San Ludovico di Parma per cui gode la nobiltà in Parma.  E' Commendatore di numero di Isabella la Cattolica di Spagna, per cui gode la nobiltà in Spagna.

5) la Magnifica
donna
LUISA PAOLA QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli il 12 maggio 1819; sposa il 20 aprile 1870 il conte Giuseppe Positano dei Marchesi di Marescotta.
6) il Magnifico Commissario, Ispettore, Direttore, Cavaliere, Commendatore
donno
CAMILLO QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato a Napoli il 4 agosto 1821; sposa il 30 maggio 1836 donna Clotilde dei baroni Natale.

7) il Magnifico Cavaliere di Malta
donno
GIOVANNI ONOFRIO QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Conte di Rocca.
Nato in Napoli il 13 novembre 1823; sposa il 31 maggio 1858, in prime nozze, la nobildonna Maria Carolina Caccavale; in seconde nozze,  il 13 gennaio 1885 la Principessa del S.R.I. Giovanna Pignatelli di Cerchiara (deceduta il 12 maggio 1885) e, in terze nozze, il 20 luglio 1886 donna Maria Laviano dei duchi di Satriano.

8) Il Magnifico Cavaliere
donno
GENNARO QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato a Napoli il 23 settembre 1825;
Direttore dei Telegrafi di Stato a Salerno.
Sposa il 22 maggio 1867, Carolina Maria Nicoletta Quaranta-Rossi di Federico conte di Barigazzo, ed ha per figlia:
la Magnifica donna
MARIA FEDERICA CARMELA QUARANTA, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Barigazzo, Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco de' duchi di Carpignano.

9) la Magnifica
donna
CAROLINA QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  coniugata con il magnifico don Luigi Dolci.
10) la Magnifica
donna
MARIA FILOMENA QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento (vedi foto), conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli il 9 settembre 1830; coniugata nel 1864 con il Presidente cavaliere don Carlo Massara-Pisa.

11) la Magnifica
donna
GIULIETTA QUARANTA, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata a Napoli l'8 giugno 1836.

                                                                                 TORNA ALL'INDICE

 

                                                 QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-DOLCI
Il ramo dei Quaranta Conti di Poggioaquilone inizia con Domenico Vincenzo Maria Quaranta nato il 30 settembre 1805, nobile dei baroni di San Severino Cilento e divenuto Conte di Poggioaquilone per estinzione della famiglia della madre Ghezzi de' duchi di Carpignano. 
D. Domenico Quaranta-Ghezzi, Conte di Poggioaquilone dei duchi di Carpignano, sposa in prime nozze il 25 novembre 1833 la gentildonna Clementina Dolci; dalla loro unione nacqero:
1) la Magnifica
donna
ERNESTA QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-DOLCI, nobile dei baroni di San Severino, conti di Poggioaquilone dei duchi di Carpignano.
Nata a Napoli l'11 luglio 1836.

2) il Magnifico
donno
RAIMONDO QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-DOLCI, nobile dei baroni di San Severino conte di Poggioaquilone dei duchi di Carpignano.
Nato a Napoli il 9 marzo 1838 ed ivi deceduto il 16 gennaio 1866.
Questo ramo della famiglia Quaranta per quanto ci risulta oggi è estinto, non avendo avuto Raimondo alcuna discendenza.

                                                                                  TORNA ALL'INDICE

 

                                              QUARANTA-GHEZZI di POGGIOAQUILONE-KESSLER
Questo ramo della famiglia Quaranta ha origine dal secondo matrimonio del conte D. Domenico Quaranta-Ghezzi di Poggioaquilone de' duchi di Carpignano con Luisa Kessler avvenuto il 29 novembre del 1838.
Dalla loro unione si ebbero:
1) il Magnifico
donno
CLAUDIO QUARANTA GHEZZI di POGGIOAQUILONE-KESSLER, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone.
Nato in Napoli il 21 agosto 1834 ed ivi deceduto nel 1854.
2) il Magnifico
donno
ORESTE QUARANTA GHEZZI di POGGIOAQUILONE-KESSLER, nobile dei baroni di San Severino Cilento, conti di Poggioaquilone.
Nato a Napoli il 24 gennaio 1847.

3) il Magnifico
donno
FERRANTE QUARANTA GHEZZI di POGGIOAQUILONE-KESSLER, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone.
Della discendenza di questi Quaranta non si sa nulla, probabilmente essa è estinta oppure non trovasi più in Napoli od in Salerno.

                                                                                 TORNA ALL'INDICE

 

                                                                     QUARANTA-GHEZZI-NATALE
Questo ramo della famiglia Quaranta ha il suo capostipite in Camillo Quaranta quondam barone Giuseppe I Quaranta che sposa il 30 maggio 1836 donna Clotilde dei baroni Natale ed ebbe per figli:
1) il Magnifico
donno
FERRANTE QUARANTA-GHEZZI-NATALE, nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.
2) il Magnifico
donno
FRANCESCO EMANUELE MARIA QUARANTA-GHEZZI-NATALE, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato in Napoli il 16 agosto 1852.

3) la Magnifica
donna
BIANCA MARIA CARMELA QUARANTA-GHEZZI-NATALE (vedi ritratto)
nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli il 23 febbraio 1855.

4) la Magnifica
donna
MARIA CARMELA ELIA QUARANTA-GHEZZI-NATALE, nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli il 19 settembre 1857.
5) il Magnifico
tenente
donno
BERNARDO I ( II come Quaranta di San Severino ) QUARANTA-GHEZZI NATALE nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato in Napoli il 19 maggio 1860.
Tenente dell'esercito italiano.

6) il Magnifico
donno
GIUSEPPE II QUARANTA-GHEZZI-NATALE, nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato a Genova il 1 novembre 1865.

7) il Magnifico
donno
UBALDINO QUARANTA-GHEZZI-NATALE, nobile dei baroni di San Severino Cileto conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nato a La Spezia il 18 dicembre 1870.

                                                                             TORNA ALL'INDICE

 

                                                     QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE
Questo nobile ramo di casa Quaranta unico tutt'ora iscritto nell'albo d'oro della nobiltà italiana ha inizio con:
il Magnifico
Cavaliere di Malta
donno
GIOVANNI ONOFRIO QUARANTA-GHEZZI, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Conte di Rocca.
Cavaliere di devozione dell'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme con bolla del 22 giugno 1871, Commissario della Regia Marina.  Nato in Napoli il 13 novembre 1823. Sposa il 31 maggio 1858 la nobildonna Maria Carolina Caccavale.
Dalla loro unione si hanno:

1) la Magnifica
donna
VIRGINIA QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE; nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli il 9 maggio 1860.
Coniugata con Pasquale Mele il 25 luglio 1881.
2) il Magnifico
donno
LEOPOLDO QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Conte di Rocca.
Nato in Napoli il 4 maggio 1863.
Sposa il 9 settembre del 1886 Maria Mazzitelli (deceduta nel 1931).
3) la Magnifica
donna
BENIGNA QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.

                                                                               TORNA ALL'INDICE

 

                                                                QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI
Don LEOPOLDO QUARANTA-GHEZZI di ROCCA-CACCAVALE, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Conte di Rocca. Nato in Napoli il 4 maggio 1863.
Sposa il 9 settembre del 1886 Maria Mazzitelli (deceduta nel 1931),  dalla loro unione si hanno:
1) il Magnifico
donno
GIOVANNI I QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Conte di Rocca.
Nato a Napoli l'11 luglio 1887.

                                                                                     TORNA ALL'INDICE

 

                                                  QUARANTA di ROCCA MAZZITELLI LAHOVARY
Don GIOVANNI I QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI, nato a Napoli l'11 luglio 1887, sposa in Bucarest il 28 febbraio 1915 Maddalena Lahovary, da cui ha:
1) la Magnifica
donna
EMANUELA MARIA QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI-LAHOVARY nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata a Posillipo (NA) il 28 gennaio 1916. Sposa il 18 gennaio 1960 in Milano il principe don Nicola Stefano Giorgio Kretzulesco.
2) la Magnifica
donna
MARGHERITA QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI-LAHOVARY, nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata a Losanna il 4 aprile 1919.
Sposa in Napoli il 28 giugno 1930 Sua Altezza Serenissima don Bonifacio Meli-Lupi principe sovrano di Soragna.

3) la Magnifica
donna
GABBRIELLA CAROLINA QUARANTA di ROCCA-MAZZITELLI-LAHOVARY nobile dei baroni di San Severino Cilento conti di Poggioaquilone, Rocca, Foresta, Zollino, Lulliano e Longobucco dei duchi di Carpignano.  Nata in Napoli l'11 giugno 1889; coniugata in Napoli il 24 gennaio 1927 con il Ministro conte D.Mario Tosti dei duchi di Valminuta.

                                                                               TORNA ALL'INDICE

 

                                                                        QUARANTA-GRIMALDI
Don DOMENICO II Quaranta-d'Alessio, 24°Signore di Fossalopara, nato in Santi Quaranta il 16 gennaio 1634.
Il 16 novembre 1663 Filippo IV di Spagna con diploma sottoscritto in Madrid, conferma l'antichissima Nobiltà di Casa Quaranta e dichiara D.Domenico Quaranta in perpetuo Nobile del Regno con prerogative uguali a tutti i feudatari usque ad infinitum, questo perché appartenente ad una famiglia già dichiarata nobile e perché discendente da Ferdinando Quaranta ambasciatore del Re Ferdinando I d'Aragona.
Domenico II sposò il 3 aprile del 1663 la magnifica  donna Antonia Grimaldi del Portico Vetere di Genova della stessa famiglia dei sovrani di Monaco e Montecarlo.

Domenico II e Antonia ebbero quattro figli :
1) Claudio II Quaranta-Grimaldi
coniugato con Teresa della Monica.
2) Aniello II Quaranta-Grimaldi
3) Onofrio I Ascenzio Quaranta-Grimaldi
25°Signore di Fossalopara.
4) Angelica Quaranta-Grimaldi, sposò Sua Altezza Imperiale il Principe magnifico don Paolo de Curtis
.
                                                                                 TORNA ALL'INDICE

 

                                                                       QUARANTA GRIMALDI FERRARA di SILVI
Don ONOFRIO I ASCENZIO Quaranta-Grimaldi, 25°Signore di Fossalopara, nacque in Santi Quaranta il 4 maggio 1674.
(Il ritratto è conservato al palazzo di città di Cava de' Tirreni)
Nel 1700 divenne Sindaco di Cava de' Tirreni ed il 9 gennaio dello stesso anno sposò donna Vittoria Ferrara da cui ebbe sei figli:

1) Giovan Battista II Quaranta-Grimaldi-Ferrara., Capitano e Governatore della città di Stigliano nel 1731;
2) Raffaele I Quaranta-Grimaldi-Ferrara, coniugato con donna Vincenza de Mariniis.
3) Ferdinando Francesco Quaranta-Grimaldi-Ferrara, 26° Signore di Fossalopara. Fece rinnovare i ruderi del castello di Santi Quaranta e migliorare la selva di Sant'Adjutore. Fece ristrutturare la chiesa di San Nicola dei Santissimi Quaranta in Dupino fondata dai cugini, suoi avi, Matteo I, Giannotto ed Antonello Quaranta nel 1415, e ordinò di essere sepolto in questa chiesa.  Ancora oggi si vede nella chiesa di San Nicola dei Quaranta, la tomba di Ferdinando Francesco Quaranta la quale reca sotto lo stemma di casa Quaranta la seguente iscrizione:

SACELLUM ARAM SEPULCRUM
SIBI SUIS POSTERISQUE.EORUM
D.FRANCISCUS QUARANTA
PROPRIA IMPENSA
EREXIT
A.D. 1765 (MDCCLXV)
ESPECTO DONEC VENIAT IMMUTATIO MEA

                                       SA - Provincia
4)
Matteo III Quaranta-Grimaldi-Ferrara, coniugato con la magnifica Lucrezia Abenante.

5) Luciano III Quaranta-Grimaldi-Ferrara. Fu canonico in Cava de' Tirreni.
6) Antonia Quaranta-Grimaldi-Ferrara. Fu monaca.

                                                                                TORNA ALL'INDICE

 

                                                                        QUARANTA del GALDO
Don Ferdinando Francesco,
26° Signore di Fossalopara,  sposò il 24 aprile 1729 la magnifica donna Anna Maria del Galdo da cui ebbe sei figli:
a) AGOSTINO II Quaranta del Galdo
1°Conte di Barigazzo, 27°Signore di Fossalopara (vedi Quaranta di Barigazzo).
b) DOMENICO III Quaranta. Reverendo Parroco.
c) ONOFRIO II Quaranta del Galdo
1°Barone di San Severino Cilento. (vedi Quaranta di San Severino).
d) TERESA II Quaranta.
e) MARGHERITA Quaranta.

                                                                             TORNA ALL'INDICE

 

                                                                     QUARANTA di TORINO
                                              (Ramo Torinese della Famiglia Quaranta di Salerno-Fusara?)

ARMA: troncato di azzurro e di rosso, alla fascia d'oro ripiena di rosso sulla troncatura; il primo al leoncino accompagnato da tre stelle, male ordinate; il secondo a tre pali; il tutto d'oro.
                                                                      SIGNORI di TARANTASCA
Questo nobilissimo ed illustrissimo ramo di casa Quaranta tiene ancora oggi dimora in Torino ove continua la tradizione del lustro avito di casa Quaranta vivendo in modo onorato e rispettato; i principali esponenti dei Quaranta di Torino sono tuttora iscritti nell'albo d'oro della Nobiltà Italiana con il titolo di conte.
Non si conosce purtroppo il legame di sangue (ammesso che vi sia) che lega i Quaranta di Napoli e Salerno ai Quaranta di Torino questo perché, nessun documento consultato ne fa menzione, diversamente da quanto visto per il ramo dei Quaranta di Genova Signori di Laigueglia e Garlenda, e pei Quaranta di Lucera.

Tuttavia importante è notare che Fossano, la città del Piemomte da dove proviene il capostipite dei Quaranta di Torino, fu il principale teatro delle battaglie (1530) tra Carlo V d'Asburgo e Francesco I di Francia, battaglie nelle quali combattè valorosamente Landolfo Quaranta, capostipite della famiglia Quaranta baroni di Fusara, si potrebbe immaginare dunque che i Quaranta siano arrivati a Fossano come soldati al seguito di Carlo V e che questi Quaranta di Fossano appartenessero alla stessa famiglia di Landolfo Quaranta ovvero provenissero da Pastorano-Fusara della foria di Salerno; questa ipotesi sembra trovare un indice di verità o di conferma nel fatto che un nome molto in uso nella famiglia de' Quaranta di Fusara è Lorenzo ed ugualmente lo stesso nome è molto in uso nella famiglia dè Quaranta di Fossano, mentre invece tale nome non lo si ritrova mai nella famiglia Quaranta di Cava dé Tirreni nè tantomeno in quella di Napoli.
Il capostipite dei Quaranta di Torino fu:
Il Magnifico avvocato dei poveri Senatore
donno GIUSEPPE I QUARANTA di FOSSANO
nel 1790 divenne Uditore di Corte; sposò Giovanna Maria di Cambiano (quondam Lorenzo di Cambiano).
Dalla loro unione si ebbero:
                                                                    QUARANTA di CAMBIANO
1) il Magnifico
donno
GIUSEPPE II Juniore QUARANTA
sacerdote

2) il Magnifico
Maggiore dell'Esercito
donno
LUIGI I QUARANTA
3) il Magnifico Sostituto Procuratore Imperiale, Sostituto dell'Avvocato Fiscale Generale, Senatore di Piemonte, Presidente e Consigliere di Stato
donno
LORENZO I QUARANTA, nato in Torino il 18 settembre 1780 ed ivi deceduto il 18 marzo 1847
(vedi Quaranta-Baril di Torricella)
4) il Magnifico, Senatore di Piemonte, Senatore di Casale, Senatore di Torino, Uditore generale di guerra, avvocato generale militare, Senatore del Regno, Presidente e Consigliere di Stato
donno
FILIPPO I QUARANTA
conte S.R.I. dal 13 novembre 1847.
Nato in Torino ed ivi deceduto il 18 luglio 1873.
Senatore di Piemonte (1831) Senatore di Casale (1838) Senatore di Torino (1841) Uditore generale di guerra (1849) avvocato generale militare (1859) Senatore del Regno (nomina del 30 novembre 1862), Presidente e Consigliere di Stato.
                                                                    
Il 13 novembre 1847 viene creato Conte S.R.I., e non avendo avuto prole dalla sua consorte Carolina Cavalchini di Volpedo, ottenne che il titolo passasse con R.D.del 14 febbraio 1869 al nipote Filippo Quaranta-Theseo, figlio del fratello Felice.

5) il Magnifico Vice intendente generale, Vice intendente a Varallo
donno
FELICE QUARANTA (vedi Quaranta-Theseo)
6) la Magnifica donna ROSA QUARANTA
7) la Magnifica donna CLOTILDE QUARANTA
8) il Magnifico
medico
donno
CARLO I QUARANTA
deceduto in Torino il 14 ottobre 1835

                                             
                           QUARANTA-BARIL di TORRICELLA
Don LORENZO I QUARANTA, nato in Torino il 18 settembre 1780 ed ivi deceduto il 18 marzo 1847.  Sostituto Procuratore Imperiale (1813), Sostituto dell'Avvocato Fiscale Generale (1814) Senatore di Piemonte (1819), Presidente e Consigliere di Stato (1840). Sposò nel 1812 Tecla Maria Baril di Torricella, dalla loro unione nacquero:
1) la Magnifica donna
TERESA QUARANTA-BARIL di TORRICELLA; nata in Torino il 12 dicembre 1813 ed ivi deceduta il 23 luglio 1880
2) la Magnifica
donna
GIUSEPPINA QUARANTA-BARIL di TORRICELLA, nata in Torino il 5 dicembre 1818 ed ivi deceduta il 3 marzo 1862
3) il Magnifico Dottore in Legge
donno
CARLO QUARANTA-BARIL di TORRICELLA,nato in Torino il 15 gennaio 1825 ed ivi deceduto il 14 giugno 1874. Dottore in Legge, ultimo della linea primogenita dei Quaranta di Fossano.

                                                     QUARANTA-THESEO
Don FELICE QUARANTA, nato in Torino, fu vice intendente generale nel 1819, vice intendente a Varallo nel 1821, ad Oneglia nel 1824. Sposò nel 1850 Osvalda Theseo ed ebbe a figliuolo:
il Magnifico Presidente di Tribunale, conte
donno
FILIPPO QUARANTA-THESEO, Conte S.R.I., nato in Torino il 18 marzo 1851 ed ivi deceduto il 13 agosto 1927. Con decreto del 15 giugno 1893 fu riconosciuto nella dignità comitale.  Nel 1885 sposò Maria dei conti Gallesio figlia del conte Ferdinando Gallesio.
Dalla loro unione si ebbero:

                                                                    QUARANTA THESEO GALLESIO
1) la Magnifica
donna
ISABELLA QUARANTA-THESEO-GALLESIO,nata in Torino il 16 novembre 1885.
2) il Magnifico
donno
FERDINANDO QUARANTA-THESEO-GALLESIO nato in Torino il 25 aprile 1887.

Conte S.R.I.
3) la Magnifica
donna
ENRICHETTA I QUARANTA-THESEO-GALLESIO nata in Torino il 10 gennaio 1891.
Il conte Ferdinando Quaranta-Theseo-Gallesio, sposò nel 1913 la nobile Tesesa Incisa di Camerana dando così origine al ramo dei

                                                                QUARANTA-INCISA di CAMERANA
Figli:
1) la Magnifica
donna
GABRIELLA QUARANTA-INCISA di CAMERANA nata a Torino il 3 dicembre 1914.
2) la Magnifica
donna
ENRICHETTA II QUARANTA-INCISA di CAMERANA nata a Torino il 14 maggio 1920.
3) la Magnifica
donna
EMILIA QUARANTA-INCISA di CAMERANA, nata a Torino il 15 aprile 1923.
4) la Magnifica
donna
MARIA ISABELLA QUARANTA-INCISA di CAMERANA, nata a Torino il 24 maggio 1928
.
                                                                             TORNA ALL'INDICE


 

I Rami di Casa Quaranta - 1^ Parte

I Rami di Casa Quaranta - 1^ Parte

Galleria fotografica

"Galleria fotografica"


Casato inserito nel 1° Volume di "LA STORIA DIETRO GLI SCUDI"

Copyright © 2007 www.nobili-napoletani.it - All rights reserved
 

*******************

  Elenco Famiglie nobili - dalla A alla B Elenco Famiglie nobili - lettera C

STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:

Elenco Famiglie Nobili - dalla Lettera D alla lettera H Elenco Famiglie nobili - dalla I alla N
  Elenco Famiglie nobili - dalla O alla R Elenco Famiglie nobili - dalla S alla Z

*******************

Cosa dicono i quotidiani Pubblicazione libri Eventi