Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia.

Stemma Revertera  

Arma: d'argento a due bande rosse, accompagnate da tre bisanti azzurri, posti in palo tra le fasce(1).
Residenza: Napoli e Austria

© Immagine proprietà www.nobili-napoletani.it
© Stemma Revertera, duchi di Salandra

La famiglia Revertera, originaria della Spagna, si trasferì nel Napoletano ai tempi di re Filippo II d'Asburgo-Spagna; fu aggregata nel 1717 al Patriziato napoletano del Seggio di Capuana e, dopo l’abolizione dei Sedili (1800), fu iscritta nel Libro d’Oro napoletano.

TITOLI E FEUDI

Vari sono stati i titoli concessi a questa famiglia, fra questi:
Baroni di: Crispano, Tricarico, Salandra, Fragneto Monforte
Conti di: Tricarico, sul cognome
Duca di: Salandra (1613)
I Revertera hanno inoltre posseduto molti feudi, tra i quali Calciano, Crispano, Garagusa, Grassano, Miglionico, Montecorvino, Tricarico, Salandra.

I PRINCIPALI RAPPRESENTANTI DEL CASATO

Francesco Revertera († Napoli,1570), nel 1544 fu insignito col titolo di barone di Salandra; ricoprì nel 1548 la carica di luogotenente della Regia Camera Sommaria e nel fu nominato 1556 di Presidente del Sacro Regio Consiglio.
Francesco († 1618), barone di Salandra, nel 1613 ottenne il titolo di duca di Salandra; nel 1615 sposò in prime nozze Beatrice Minutolo.
Ippolito († Napoli,1658), duca di Salandra, nel 1631 ottenne la baronia di Tricarico; sposò in prime nozze Grazia Caracciolo di Ruoti e, in seconde nozze, Vittoria de Silva, figlia di Cesare, nobile del Seggio di Capuana; acquistò il feudo di Fragneto Monforte per 9.000 ducati da Boffillo II Crispano.
Nicola Ippolito (Tricarico,1676 † Napoli, 1752), duca di Salandra e barone di Tricarico, nel 1711 sposò, in prime nozze, Aurelia d’Evoli, figlia Domenico, duca di Castropignano, nel 1718 ebbe l’onorificenza di  Grande di Spagna di prima classe e nel 1731 sposò, in seconde nozze, la contessa  Maria Teresa von Thürheim; nel 1745 fu decorato  col titolo di Conte di Tricarico.

Il Casato fu aggregata come montista al Real Monte di Manso.
Nel 1797 GIOVANNI VINCENZO, duca di Salandra e conte di Tricarico, Grande di Spagna e Capitano Generale, fu nominato Cavaliere del Real Ordine di San Gennaro.

Anna Maria
(Napoli, 1870 † ivi, 1912), unica erede dei titoli di duca di Salandra e conte di Tricarico, nel 1890 a Napoli sposò Nicola Maresca Donnorso (Napoli, 1867 † Sorrento, 1948), duca di Serracapriola. 

Famiglie imparentate con casa Revertera

Alcune parentele contratte dai Revertera:
CARAFA: Maria Beatrice (1821 † 1853), figlia di Domenico e Gaetana di Sangro, sposò nel 1852 Ferdinando Carafa della Stadera, duca d’Andria.

d'EVOLI: nel 1735 Zenobia Revertera, figlia di Nicola Ippolito, duca di Salandra, sposò Francesco d'Eboli, italianizzato in d'Evoli, patrizio napoletano, duca di Castropignano,
RUFFO: Giovanni Vincenzo (Napoli, 1572†ivi, 1611), barone di Salandra, sposò nel 1591 Alvina Ruffo di Bagnara.
di
Sangro
: Giovanni (1745†1810), duca di Salandra e conte di Tricarico, Grande di Spagna di prima classe, nel 1775 sposò  Beatrice di Sangro, figlia del duca Domenico e di Teresa Montalto dei duchi di Fragnito ; nel 1800 fu ammesso nelle Guardie del Corpo del Re di Napoli.
Domenico (Napoli, 1782†ivi,1839), duca di Salandra nel 1819 sposò Gaetana di Sangro, figlia di Michele Raimondo, principe di Sansevero.

LOFFREDO: Maria Zenobia (Napoli,1785†1865) nel 1815 sposò  Ludovico Venceslao Loffredo, principe di Cardito. 

IL RAMO AUSTRIACO

Giacomo (Napoli,1750 † 1797), patrizio napoletano, militò nell’esercito imperiale e prese la cittadinanza austriaca, morì in battaglia nei pressi di Carinzia.

Il conte FEDERICO CARLO MARIA (1827†1904), patrizio napoletano, figlio del conte Antonio e della contessa Anna Hartmann, fu Cavaliere del Sovrano Militare Ordine di Malta e Ambasciatore austriaco; sposò nel 1864 Elisabetta Bartulin.

Per eventuali approfondimenti si consiglia di consultare le tavole genealogiche redatte da Serra di Gerace e gli Affari della “Real Commissione dei Titoli di Nobiltà”.

_________________
1) - Libro d'Oro Napoletano - Archivio di Stato di Napoli - Sezione Diplomatica.


Continua sul quinto volume in preparazione di "LA STORIA DIETRO GLI SCUDI"

Copyright © 2007 www.nobili-napoletani.it - All rights reserved 
 

*******************

  Elenco Famiglie nobili - dalla A alla B Elenco Famiglie nobili - lettera C

STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:

Elenco Famiglie Nobili - dalla Lettera D alla lettera H Elenco Famiglie nobili - dalla I alla N
  Elenco Famiglie nobili - dalla O alla R Elenco Famiglie nobili - dalla S alla Z

*******************

Cosa dicono i quotidiani Pubblicazione libri Eventi