Ovvero delle Famiglie Nobili e titolate del Napolitano, ascritte ai Sedili di Napoli, al Libro d'Oro Napolitano, appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate chiuse, all'Elenco Regionale Napolitano o che abbiano avuto un ruolo nelle vicende del Sud Italia. 

Famiglia Lombardozzi

a cura del dott. Federico La Longa Mancini

Arma:
Antica: d'azzurro al leopardo illeonito di rosso su un terrazzo di verde;
dal 1800: partito: nel primo d'azzurro al leopardo illeonito di rosso su un terrazzo di verde (Lombardozzi); nel secondo d'azzurro a una piramide innalzata d'argento (de Bigault)
Dimora: Roma, Castel di Sangro.


Stemma Lombardozzi


Stemma Lombardozzi - de
Bigault

STORIA

Famiglia di distinta civiltà di origine longobarda proveniente da Reggio, in Calabria, dove dal XVI secolo aveva vaste terre e proprietà.
Un Giuseppe fu insigne chirurgo nel XVII secolo.
Dai due fratelli, Ludovico e Alessandro, prendono il nome le due linee della famiglia iniziate agli albori del XIX secolo e fiorite a Roma e in Abruzzo.

Ramo di Alessandro

Alessandro Lombardozzi, Ufficiale dell'Esercito del Re Gioacchino Murat, si trasferì da Reggio in Abruzzo, a Castel di Sangro e diede origine ad una nuova linea della famiglia che fu illustrata nel corso del XIX secolo da Michele e Antonio, famosi notai.

Ramo di Ludovico

Ludovico Lombardozzi, Ufficiale degli Ussari della Guardia Reale di Murat, combattè nelle campagne di Spagna (1808) e Russia (1812) ed in Francia conobbe la moglie, Anne-Marie de Bigault, proveniente da un ramo cadetto di una famiglia nobile di Senlis, aggiunse il suo stemma al proprio (d'azzurro a una piramide innalzata d'argento) e con lei si trasferì a Roma.
Da loro nacque Alessandro, latifondista, funzionario di banca e consulente legale per la Santa Sede che sposò la Nobile Maria Giuseppina dei Baroni Gerardi ed ebbe: Augusto, Giulio che divenne un alto dirigente dell'Istituto Luce e Ludovico.
Ludovico, dirigente della Banca d'Italia, sposò Vanda Toti, sorella della Medaglia d'Oro ed eroe della Prima Guerra Mondiale Enrico Toti (1882
1916). Questa linea secondogenita sotto il Fascismo ottenne di anteporre al proprio il cognome Toti e si chiamò Toti Lombardozzi. Fu  illustrato da Ernesto Toti Lombardozzi, delegato commerciale della Repubblica di Salò in Svizzera e amico di Benito Mussolini.
Dal predetto Augusto (1858
1920), come il padre, funzionario di banca e consulente legale per la Santa Sede, sposato con Giuseppina Marini (1859 1921), discesero Antonio, Ufficiale del Regio Esercito morto durante la Prima Guerra Mondiale e Cesare (1895 1974), funzionario del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni. Quest'ultimo sposò Adele Latini (1900 1976) ed ebbe solo 5 figlie, ultime della famiglia.


Cesare Lombardozzi


Adele Latini

La secondogenita, Lucia Silvana Vilma (1925 2010) sposò il Nobile siciliano Mario Gerlando La Longa (1927 1979) ed ebbe la Nobile Susanna Grazia Elisabetta La Longa (1955 2014) che sposò il Conte Adriano Fulvio Mario Mancini dei Marchesi di Fusignano (1952 2013), da cui la famiglia La Longa Mancini.
Anna Maria Bernardina Alfonsina (1929), pittrice, funzionaria del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni, segretaria dell'on. Spataro, sposò Sergio Ciani, alias Alan Steel (1931
2015), attore e culturista.


Sergio Ciani, in arte Alan Strell


Continua sul sesto volume in preparazione di "LA STORIA DIETRO GLI SCUDI"

Copyright © 2007 www.nobili-napoletani.it - All rights reserved  
 

*******************

  Elenco Famiglie nobili - dalla A alla B Elenco Famiglie nobili - lettera C

STORIA DELLE FAMIGLIE NOBILI:

Elenco Famiglie Nobili - dalla Lettera D alla lettera H Elenco Famiglie nobili - dalla I alla N
  Elenco Famiglie nobili - dalla O alla R Elenco Famiglie nobili - dalla S alla Z

*******************

Cosa dicono i quotidiani Pubblicazione libri Eventi